WEB TUTOR MANAGER


Grazie al WEB TUTOR  MANAGER di MyLab e alle tecnologie di cui possiede (Nb: Google, Aruba, Avantune, Youex sono alcuni partner strategici) è possibile raccogliere quantità incredibili di dati da milioni di persone, per poi ricondurli al singolo individuo.

Siamo tornati praticamente alla logica del mercato locale, del contatto quotidiano, della trattativa personale, però nello stesso tempo estesa a migliaia di persone a gestita centralmente per mezzo della tecnologia.

Essere su Internet non basta. Per avere successo bisogna che il proprio sito sia visibile e raggiungibile sia dal mobile che da ogni parte del globo.

Gli utenti si esprimono e conversano ogni giorno in rete: non monitorare le conversazioni significa essere passivi; il presidio dei social porterà all’azienda all’interno del flusso di conversato della rete permettendo una visione reale dei clienti e degli utenti in genere.

Creeremo e ricostruiremo questi passaggi chiave.

  1. Individuazione delle parole chiave

Per intraprendere questa azione è importante capire l’obbiettivo aziendale. Visto che l’azienda e il sito sono già stati creati, la nostra idea è quella di lavorare sulla nicchia di appartenenza, recuperare i vecchi clienti e aumentarli di nuovi. Le parole competitive significa risultati a lunga scadenza, parole meno competitive significa risultati più immediati.
Noi pensiamo che sia più corretto in questa fase fare un lavoro bilanciato tra le keywords competitive e keywords meno competitive.

  1. Struttura del Sito

Stabilita la propria lista di keywords, sarà necessario pensare a come organizzare la struttura del sito web. In questo caso, la struttura del sito possiamo però immaginarla in un modo ben preciso.

Questo perché la home page è la pagina più importante. Ottimizzeremo la home page con delle keywords studiate in precedenza.

Vogliamo ricordare che posizionare il sito in prima pagina di Google per questi termini, detto che è possibile, rimane comunque un’operazione che necessita mesi o anni di lavoro.

  1. Ottimizzazione SEO

La nostra azienda, in base alla propria esperienza, ha valutato che questa pratica sarà divisa in sue parti:

  • Una che sarà incentrata sulle pagine del sito (onsite)
  • Mentre l’altra sarà fatta seguendo una serie di strategie, che possono essere i link building, profili social, blog, forum etc etc (offsite)
  1. Social Marketing

Il segreto di un’azienda sta nel creare intorno a sé delle comunità di persone interessate al nostro stesso argomento. Il nostro obbiettivo appunto sarà quello di coinvolgere più persone possibili.

Utilizzeremo degli strumenti e aiuteremo i clienti a capire di più sul prodotto ed a sentirsi parte di un prodotto. Gestendo il Blog e pensando alla creazione di un Forum tecnico.

  1. Servizio clienti

Per migliorare la gestione del lavoro e per diminuire l’ansia di un acquisto la chat online è un sistema che accompagna il cliente a prendere decisioni senza il dubbio di aver sbagliato. Incrementa infatti del 74% l’acquisto online.

  1. Consulente alla vendita

l primo passo che faremo sarà definire le variabili del miglioramento, ovvero tutti “i numeri” che andremo a tenere sotto occhio per un lungo periodo in modo da capire se la strada perseguita è quella giusta; queste variabili possono essere dei risultati oppure delle componenti dei risultati ovvero:

  • Numero di vendite (si va a vedere se il numero di vendite rimane costante, diminuisce o aumenta)
  • Numero di visite (il numero di visitatori che arrivano al sito e lo navigano)
  • Numero di rimbalzi (ovvero il numero di persone che arrivano nel nostro sito e lasciano la pagina perchè non gli interessa)
  • Percentuale di conversione (ovvero la percentuale di visitatori che si trasformano in clienti perchè comprano prodotti/servizi)
  • Soddisfazione del cliente (il visitatore può arrivare al sito per cercare una informazione ed essere soddisfatto se la trova o insoddisfatto nel caso contrario)
  • Richieste contatti (a volte l’obiettivo potrebbe essere quello di avere richieste di acquisti in grandi quantità invece che un acquisto singolo)
  • Condivisione sui social network da parte dei visitatori (quanto piacciamo agli utenti? quanti utenti condividono sui social network i nostri contenuti? )

Queste sono alcune delle variabili che dobbiamo decidere di monitorare prima di fare qualsiasi intervento a livello tecnico (creazione nuovo e-commerce, nuova grafica), oppure a livello pubblicitario (campagne marketing, pubblicità Adwords su Google).

Nel nostro WEB TUTOR  MANAGER chiavi in mano, attiveremo una persona che si occuperà di sviluppare il brand ogni giorno, contattando nuove persone, invogliandole all’acquisto, filtrando una parte delle loro preoccupazioni. Un’attività che una persona svolge con professionalità, utilizzato sistemi innovati per aumentare le vendite e il traffico del sito e-commerce.

  1. Campagne di Marketing

Nell’era del web 3.0, diventa fondamentale per le aziende dotarsi di tutti gli strumenti necessari per essere competitivi sul web come Google Adwords. Strumenti di posizionamento (SEO), search engine marketing (SEM), keywords, SERP: sono tutti concetti ed elementi che devono essere assorbiti il prima possibile, per non venir tagliati fuori da un mercato altamente competitivo. Perché il marketing, oggi, si svolge su Internet e impone l’utilizzo di tecniche e piattaforme progettate per essere scovati dal motore di ricerca Google prima degli altri.

  1. Tutorials da YouTube

YouTube ci permette di rafforzare il brand e generare traffico di grande qualità sul sito, in virtù di recensioni che gli utenti potranno fare.  Il nostro team può essere operativo in questo settore creando un canale ad-hoc con l’inserimento di un watermark, di una presentazione, l’aggiunta di audio e testi grazie ai nostri sistemi. Il tutto grazie a strumenti innovativi, i servizi possono essere erogati grazie agli hangout in diretta. E’ possibile organizzare una trasmissione pubblica di contenuto audio-video che successivamente viene salvato su Youtube e quindi risulta essere disponibile in differita.

Un vero e proprio medium digitale, estremamente contemporaneo vista la preferenza data ai contenuti video ed alla possibilità di effettuare campagne di retargeting rispetto a coloro che avessero visto i video pubblicati.

  1. Forum tecnico

Creazione di un forum vuol dire individuare un argomento ben preciso attorno al quale costruire una comunità di esperti/appassionati. Possiamo gestire tutte le domande e moderare, gestire e consultare tutte le discussioni del caso.

  1. Blog

Nel blog pubblicheremo periodicamente contenuti multimediali, in forma testuale o in forma di post. Questo strumento aziendale viene inserito in una strategia di inbound marketing per ottenere vantaggi. Un tramite, uno strumento per accorciare le distanze tra chi cerca e chi offre. Questa soluzione proponiamo di usare LINKEDIN PULSE e sfruttare questo blog per convertire la loro visita in contatto diretto.

Il Social CRM di HuBy è una filosofia e una strategia di business, supportata da una piattaforma tecnologica, regole di business, flusso di lavoro, processi e caratteristiche sociali, progettate per coinvolgere il cliente in una conversazione collaborativa, in modo da fornire valore reciprocamente vantaggioso in un ambiente di business fidato e trasparente. È la risposta delle aziende alla conversazione appartenente ai clienti.

Il ritorno economico è misurabile con tecniche molto semplici, tipiche dei nuovi media, ma in ottica futura sarà sempre più importante andare a mappare il ritorno sulle singole azioni dei nostri utenti/fan: noi valorizzeremo ogni singola azione dell’utenza sulle piattaforme sociali dandovi la possibilità non solo di monetizzare non solo in termici di vendita ma di profilazione dell’utenza.

Il WEB TUTOR  MANAGER di MyLab mette in ordine il vostro lavoro e deve essere considerato un investimento volto a costruire relazioni personalizzate di lungo periodo con i propri clienti.

 

Guadagna la fiducia dei tuoi clienti con il WEB TUTOR  MANAGER di MyLab.